Il blog de Friendly Rentals

Curiosità sulla Sagrada Familia di Gaudí

Scopri tutto quello che non sai su questo emblematico tempio!

Se hai in programma una vacanza a Barcellona, sicuramente la basilica della Sagrada Familia sarà una delle grandi protagoniste delle tue foto, però: conosci tutte le curiosità e i segreti della Sagrada Familia di Gaudí? Continua a leggere e lo saprai!

Sagrada Familia Barcellona

Storia della Sagrada Familia

Da dove nacque l'idea di costruirla? Fu il libraio Josep Maria Bocabella, ispirato dal Sacerdote Josep Manyanet, chi ideò la costruzione di un tempio espiatorio dedicato alla Sacra Famiglia nel cuore del quartiere barcellonese dell'Eixample. I terreni gli costarono 172.000 pesetas (1.034€) e la sua idea iniziale era quella di commissionare una replica del Santuario di Loreto. Ciò nonostante, Francesc de Paula Villar, l'architetto inizialmente responsabile del progetto, optò per costruire al suo posto una chiesa in stile neogotico.

La prima pietra venne posata il 19 di marzo del 1882 da Francesc de Paula Villar e Gaudí, che aveva lavorato come assistente di Villar in vari progetti, assistette alla cerimonia. Non si immaginava certo che, a distanza di tempo, sarebbe diventato l'artefice di questo gioiello architettonico. Villar abbandonò il progetto a causa di una serie di disaccordi con il comune di Barcellona.

Antoni Gaudí aveva solo 31 anni quando si mise a capo del progetto rivoluzionando completamente il disegno di Villar. Progettare l’inedita architettura della Sagrada Familia occupò Gaudí per gran parte della sua vita. Tanto è vero che arrivò a vivere al suo interno durante gli ultimi 15 anni della sua esistenza.

La tragica morte di Gaudí ebbe luogo il 10 di giugno del 1926, tre giorni dopo essere stato investito da un tram all'incrocio tra la Gran Vía e la calle Bailén di Barcellona. Gaudí stava andando a confessarsi alla chiesa di Sant Felip Neri quando accadde l'incidente. Il geniale architetto non aveva nessun documento d'identità addosso e a causa del suo aspetto trasandato venne scambiato per un mendicante, motivo per il quale i passanti e il conduttore non gli prestarono aiuto immediato. Gaudí venne sepolto nella cappella del Carmen della Cripta della Sagrada Familia ed è qui dove, ancora oggi, riposano le sue ossa.

La Facciata della Natività è l'unica ad esser stata costruita mentre Gaudí era in vita. Se la guardi con attenzione durante la tua visita alla Sagrada Familia, vedrai che la pietra di questa facciata è la più scura, proprio perché è la più antica.

Durante la Guerra Civile, gli anticlericali dettero fuoco a una parte della Sagrada Familia, incluso lo studio nel quale Gaudí aveva lavorato tutta la vita. Gli schizzi, i disegni e i modellini della basilica andarono persi e a partire da allora i lavori di costruzione continuarono senza il progetto originale del tempio di Gaudí.

facciata Sagrada Familia

Scopri tutte le curiosità e i misteri che avvolgono la Sagrada Familia

Nel 2016, la Sagrada Familia è stata visitata da un totale di 4.561.848 persone che sono rimaste a bocca aperta davanti alla sua architettura unica e ai misteri che la circondano… che non sono affatto pochi!

I barcellonesi lo sanno bene: la Sagrada Familia è da secoli che è in costruzione, e non è un modo di dire! La sua costruzione ebbe inizio nel 1882 e non si prevede che finisca prima del 2026 (data che coincide con il centenario della morte di Gaudí); di modo che, se non ci sono ritardi, avrà avuto una  durata di 144 anni, quasi un secolo e mezzo.

Una volta terminato, il tempio avrà un totale di 18 torri. Le 12 più basse rappresenteranno gli apostoli, le seguenti quattro torri più alte gli evangelisti, ognuno con il suo simbolo corrispondente (angelo, toro, leone e aquila); la seguente sarà dedicata alla Vergine Maria e la torre centrale, con 172,5 metri di altezza, rappresenterà Gesù nel punto più alto di tutta la Sagrada Familia. Questa altezza si prevede verrà raggiunta nel 2020, traguardo che renderà la basilica l'edificio più alto di tutto lo skyline di Barcellona.

Curioso risulta anche l'assenza di linee rette all'interno della basilica. Questo è dovuto al fatto che la Sagrada Familia fu ideata per imitare l'architettura della natura, di modo che le colonne del tempio si elevano come alberi con una traiettoria di crescita calcolata matematicamente. Gaudí sosteneva inoltre che la linea curva era la linea di Dio mentre la retta era quella degli uomini.

Senza dubbio, il mistero più grande che avvolge la Sagrada Familia è il possibile vincolo tra Gaudí e la massoneria. Quel che è certo è che l’architetto era patrocinato dal mecenate Eusebi Güell, riconosciuto massone, e che due dei suoi discepoli appartenevano allo stesso ordine. Sulla carta intestata delle fatture emesse da Gaudí erano inoltre rappresentati il compasso e la squadra, chiaro simbolo massonico. E non finisce qui! Molti sono i simboli massonici presenti nella Sagrada Familia:

  • La Sagrada Familia ha tre entrate come le cattedrali massoniche, che avevano sempre tre porte: una per gli apprendisti, una per i compagni e un’altra per i maestri.
  • Sulla facciata della Passione si trova un quadrato magico di 4 metri per 4: la somma dei numeri di ciascuna riga è sempre 33, l’età di Cristo quando fu crocifisso ma anche il numero di gradi presenti dell’ordine massonico.
  • Il pellicano presente sulla facciata della Natività della Sagrada Familia è un’altra delle grandi incognite. Alcuni affermano che è il simbolo del grado 18 dei franco-massoni precisamente quando appare rappresentato aprendosi il ventre con il becco come nella facciata; altri sostengono che è un antico simbolo di Gesù Cristo: un pellicano madre è capace di dare la vita per i suoi pulcini come Gesù Cristo fu capace di sacrificarsi sulla croce per salvare l’umanità.

 

quadrato magico Sagrada Familia

Non sappiamo con sicurezza se Gaudì era massone o no, però lo scrittore Apel·les Mestres afferma che a partire da un certo momento della sua vita, Antoni Gaudí cominciò ad accettare solo incarichi di tipo religioso; se gli venivano proposti incarichi di tipo laico, prima di pronunciarsi  chiedeva permesso e consiglio alla Madonna di Montserrat.

Oltre al pellicano, sono vari gli animali rappresentati nella Sagrada Familia che mantengono una stretta relazione con il cristianesimo. Cristo è rappresentato da un agnello e il male da diversi anfibi e rettili (un serpente con una mela, due tartarughe e due camaleonti). Lo Spirito Santo è invece simbolizzato da una colomba.

Con tanti misteri e tenendo presente la sua bellezza architettonica, è normale che la Sagrada Familia occupi un posto privilegiato nel ranking dei 20 luoghi più impressionanti del mondo secondo Lonely Planet. Oltre a questo, il popolare cantante e compositore britannico Ed Sheeran la porta tatuata addosso come simbolo del suo amore per Barcellona… un motivo ci sarà!

Sicuro che ora avrai più voglia che mai di visitare questa fantastica basilica. Consulta qui tutte le informazioni sulla Sagrada Familia: vendita dei biglietti, prezzi, orari, ubicazione… Buona visita!

interno Sagrada Familia

Noelia - Dipartimento Marketing


Iscriviti alla nostra newsletter!

Cancellare iscrizione

Ricevi via e-mail offerte esclusive e consigli utili per organizzare il tuo prossimo viaggio.